The Floating Piers, un emozionante cammino

Sicuramente la maggior parte di voi avrà già sentito parlare, se non visto e percorso la meravigliosa opera d’arte che sta coinvolgendo e sconvolgendo le tranquille sponde del lago d’Iseo, The Floating Piers, il pontile galleggiante che fino al 3 Luglio 2016 collega Sulzano a Monte Isola e quest’ultima all’isoletta di San Paolo. Coinvolgendo perchè la vera opera d’arte non è solo la passerella o il tessuto che la ricopre, ma anche l’acqua, le case, il paesaggio circostane e soprattutto il pubblico che percorrendo la struttura diventa esso stesso opera d’arte. Sconvolgendo perchè non si prevedeva un così numeroso afflusso di persone, Sulzano e i paesi limitrofi stanno cercando di regolare il traffico, le navette, i treni e gestire ogni imprevisto dato dalle condizioni metereologiche variabili, ma d’altronde è anche questo il bello di un’opera perfettamente integrata con l’ambiente e quindi dipendente da esso.

IMG_8681

IMG_8691

Con questo articolo non vogliamo darvi informazioni tecniche o consigli su come raggiungere l’installazione, dove parcheggiare etc. ma raccontarvi di Christo un artista straordinario che da subito, durante la visita ad una mostra dei suoi progetti ai tempi del liceo, ci ha appassionato ed emozionato fino a guadagnarsi un posto nel nostro cuore.

L’aspetto che più ci lascia senza parole è la sua capacità di rendere possibile ciò che fino a prima si pensava un’utopia, come in questo caso il camminare sull’acqua, e renderlo fruibile a tutti per un tempo limitato, poi il paesaggio torna come prima, all’apparenza sembra non lasciare alcun segno, in realtà ne lascierà uno profondo nei visitatori che saranno stati in grado di abbandonare la razionalità materiale e godere di quell’effimero spazio di bellezza straordinaria. Ognuno condurrà se stesso in questo cammino, possiamo dire anche spirituale, che porterà la mente del pubblico ad aprirsi verso una nuova dimensione.

Christo e la moglie Jeanne-Claude (scomparsa nel 2009) concepirono The Floating Piers nel 1970 ed è meraviglioso rendersi conto di come tutto sia stato realizzato perfettamente, la forma della passerella e il modo in cui è stata ricoperta di quel tessuto cangiante color giallo Dalia che cambia colore durante l’arco della giornata apparendo rosso al mattino e dorato a mezzogiorno, come spiega Christo: “Siccome l’opera d’arte è in acqua, abbiamo dovuto trovare un tessuto che potesse cambiare colore, abbiamo usato un tipo di nylon che è molto sensibile all’umidità dell’aria. E’ come un dipinto astratto”.

Ed è proprio un frammento di questo tessuto, realizzato dalla manifattura Setex a Graven in Germania, che Christo e Jeanne-Claude hanno deciso di donare come ricordo ai visitatori che lo vorranno.

Giusto per dare una piccola nota green, al termine dei 16 giorni di apertuta al pubblico, tutto il materiale utilizzato verrà riciclato attraverso un processo industriale e noi confidiamo sul fatto che questo avvenga davvero.

“Non avendo mai avuto l’occasione di viviere di persona una delle opere di questo grande artista, non potevo lasciarmi sfuggire questa opportunità, così grazie a Christian (il mio fidanzato) che mi ha fatto una graditissima sorpresa, siamo partiti martedì sera, 21 Giugno, verso Iseo per assaporare l’alba del giorno dopo direttamente da The Floating Piers. Camminando sulla piattaforma ondeggiante vediamo papere, anatre e cigni e penso a cosa faranno ora che si trovano questa enorme passerella in mezzo al lago, in che modo interagiranno con qualcosa che prima non c’era che non appartiene al paesaggio lacustre. Ma è quando vedo che tranquillamente salgono, passeggiano e scendono dall’altra parte che realizzo davvero come questa maestosa opera d’arte sia perfettamente integrata con l’ambiente in cui si trova, come se fosse parte di esso da sempre”.

Carlotta

IMG_8675

Qui indosso la maxi gonna con ampio spacco laterale, in fibra di bambù. Leggera, morbia e soprattutto fresca!

IMG_8677

Per tutte le info: The Floating Piers

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...